Bentonite

BentonitMED polvere detox 400g, dispositivo medico con certificato CE

Sku
B400DE

Montmorillonite bentonite 100% naturale in polvere in barattolo sigillato

24,90 €
Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
62,25 € / 1 kg
  • save 1% buy 2 for 24,53 € each
  • save 4% buy 4 for 23,78 € each
  • save 8% buy 6 for 22,91 € each
  • Sofort
  • Bill
  • Debit
  • Visa cb
  • Visa electron
  • Prepayment
  • DK
  • Postepay
  • ServiRed
  • iDeal

Ratings & Reviews

Sii il primo a recensire questo prodotto

La bentonite naturale come dispositivo medico certificato CE

Autore: Zeolith Bentonit Versand, aggiornato: 03.11.2023

BentonitMED è un prodotto di grado farmaceutico testato in modo indipendente con certificazione CE per uso interno a lungo termine nell'uomo. Viene utilizzato per la disintossicazione legando efficacemente le sostanze nocive nel corpo e alleviando alcuni sintomi. Il contenuto di montmorillonite in bentoniteMED è superiore al 95%. La nostra bentonite è disponibile sia in polvere che in capsule. Soddisfa tutti i requisiti della Farmacopea Europea e corrisponde quindi alla "qualità della farmacia". Simile alla zeolite, la bentonite è un minerale vulcanico formato dagli agenti atmosferici della cenere vulcanica. La struttura a strati e la micronizzazione vantaggiosa conferiscono al minerale le sue proprietà speciali. In particolare, la bentonite è adatta per legare inquinanti come piombo, mercurio, cadmio e alluminio attraverso lo scambio ionico selettivo e l'adsorbimento e rimuoverli delicatamente dall'organismo attraverso l'intestino. La bentonite forma una pellicola protettiva in gel nel tratto gastrointestinale degli esseri umani, rendendo il minerale naturale ideale per le persone che hanno uno stomaco o un intestino sensibile.

La montmorillonite è un fillosilicato molto morbido del gruppo dei minerali che vengono precipitati come cristalli microscopici da una soluzione acquosa e sono chiamati argilla. Prende il nome da Montmorillon in Francia. Montmorillonite, un membro del gruppo delle smectite, è un tono 2:1. Le particelle sono a forma di piastrina con un diametro medio di circa 16 micron. Per "vedere" le singole particelle di argilla, è necessario un ingrandimento di circa 25.000x con un microscopio elettronico. Il gruppo delle bentoniti comprende anche: saponite, nontronite, bedelllite ed ectorite. La montmorillonite-bentonite è la bentonite rilevante per la salute umana.

La bentonite montmorillonite ha una notevole capacità di rigonfiamento. Può assorbire da sei a sette volte la sua sostanza secca in liquido. Questa capacità di gonfiore ha effetti positivi sulla salute intestinale dell'uomo, che possono essere utili, ad esempio, in caso di diarrea.

Le risposte alle domande più frequenti sulla disintossicazione con zeolite, bentonite e ZeoBent sono disponibili nelle nostre FAQ.

Ordinare la bentonite  in polvere o  in capsule?

 

PDF-Icon PDF Informazioni di prodotto

PDF-Icon PDF Istruzioni per l´uso Bentonite MED

Disintossicazione con Montmorillonite - Bentonite

Autore: Zeolith Bentonit Versand, aggiornato: 14.12.2018

Andate sul sicuro! Qui potete acquistare Montmorillonite – Bentonite per uso interno come Bentonite MED Detox-Polvere o Bentonite MED Detox-Capsule, dispositivo medico certificato CE in qualità efficace e approvata direttamente dal produttore. Se avete ulteriori domande potete contattarci via E-mail.  Le informazioni sulle diverse modalità di pagamento si trovano Qui. Gli ordini ricevuti dal lun. al ven. entro le 14.30 vengono spediti il giorno stesso della ricezione.

La Bentonite è un minerale argilloso che si è formato dalle ceneri vulcaniche resistenti agli agenti atmosferici ed è anche usato per assorbire le sostanze nocive. In Europa, importanti depositi si trovano sull'isola greca di Milos, in Turchia e in Germania. La nostra Bentonite a scopo disintossicante viene testata ed elaborata in Germania. La sua componente principale è la montmorillonite, che prende il nome dal comune francese di Montmorillon; la presenza di montmorillonite è un importante criterio di qualità per la disintossicazione a base di Bentonite: normalmente il contenuto di montmerillonite è compreso tra il 60 e l’80%. Nella nostra Bentonite MED il contenuto di Montmorillonite-Bentonite raggiunge addirittura il 95%.

La Bentonite si differenzia dalla zeolite, utilizzata anche essa per la disintossicazione, perchè crea uno strato protettivo di gel di montmorillonite, motivo per cui è considerata un disintossicante "delicato". Il film di gel di montmorillonite naturale ha un effetto protettivo sulla delicata mucosa del tratto gastrointestinale. Bentonite MED è quindi particolarmente indicato per la disintossicazione in quei soggetti con mucosa gastrointestinale sensibile. L'elevata capacità di scambio ionico della montmorillonite permette di legare le sostanze inquinanti come alluminio, piombo, mercurio, cadmio, radionuclidi, istamina e ammonio. Bentonite MED è disponibile per l’uso interno in polvere e in capsule, confezionata in contenitori privi di plastificanti e in lattine o barattoli di vetro viola. 

Le risposte alle domande più frequenti sulla disintossicazione con Zeolite, Bentonite e ZeoBent si trovano nelle nostre FAQ.

Ordinare Bentonite in Polvere o Capsula?

PDF-Icon PDF Informazioni di prodotto

PDF-Icon PDF Istruzioni per l´uso Bentonite MED

  1. Bentonite MED Detox-Polvere 200g, Dispositivo medico

    200g Polvere naturale di Montmorillonite-Bentonite nel conveniente pacchetto ricaricabile

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    60,00 € / 1 kg
  2. BentonitMED 200 capsule detox, dispositivo medico con certificato CE

    Montmorillonite bentonite in 200 capsule di cellulosa in un barattolo di polvere sigillato per 1 mese

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    213,57 € / 1 kg
  3. BentonitMED polvere detox 400g, dispositivo medico con certificato CE

    Montmorillonite bentonite 100% naturale in polvere in barattolo sigillato

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    62,25 € / 1 kg
  4. BentonitMED polvere detox 600g, dispositivo medico con certificato CE

    Montmorillonite bentonite 100% naturale in polvere in barattolo sigillato

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    58,17 € / 1 kg
  5. BentonitMED polvere detox 200 g in Vetro violetto Miron, dispositivo medico con certificato CE

    100% polvere naturale di montmorillonite bentonite in un Vetro violetto Mironto ricaricabile per 2 mesi

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    114,50 € / 1 kg
  6. BentonitMED 550 g di polvere detox in un barattolo di colore violetto Miron, dispositivo medico con certificato CE

    100% polvere naturale di montmorillonite bentonite in un barattolo ricaricabile di colore violetto Miron.

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    64,14 € / 1 kg
  7. BentonitMED polvere detox 550g + 200g in Pacchetto economico, prodotti medicali con certificato CE

    100% polvere naturale di montmorillonite bentonite, in un barattolo ricaricabile Miron violetto

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    83,87 € / 1 kg
  8. BentonitMED 600 capsule detox, dispositivo medico con certificato CE

    Montmorillonite bentonite in 600 capsule di cellulosa in un barattolo di polvere sigillato

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    166,43 € / 1 kg
  9. BentonitMED 200 + 600 capsule detox in Pacchetto economico, prodotti medicali con certificato CE

    Bentonite in 800 capsule di cellulosa in dosi di polvere sigillate

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    165,89 € / 1 kg
  10. BentonitMED 200 capsule detox in Vetro violetto Miron, dispositivo medico con certificato CE

    Montmorillonite bentonite in 200 capsule di cellulosa in un barattolo ricaricabile Miron violet per 1 mese

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    270,71 € / 1 kg
  11. BentonitMED 600 capsule detox in Vetro violetto Miron, dispositivo medico con certificato CE

    Montmorillonite bentonite in 600 capsule di cellulosa in un barattolo ricaricabile Miron violetto

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    199,76 € / 1 kg
  12. BentonitMED 200 + 600 capsule detox in Pacchetto economico, prodotti medicali con certificato CE

    Bentonite in 800 capsule di cellulosa in vasetti Miron violetto

    Inkl. 19% Tax., pluss. Shipping Cost
    196,25 € / 1 kg
12
  • 12
  • 24
  • 36
per pagina

La bentonite è un materiale vulcanico che si è depositato milioni di anni fa in ampi strati che si sono alterati e sono passati da un fragile stato vetroso a uno minerale. La carica negativa netta della bentonite attrae le proteine caricate positivamente. L'immensa superficie interna tra le singole piastre di allumina-silice fornisce un'abbondanza di siti di attacco (Gougeon et al., 2002). I siti carichi sulle proteine sono neutralizzati dallo scambio cationico, che porta alla flocculazione e alla deposizione come complesso argilla-proteina. L'argilla bentonitica fa parte del gruppo di argille "smectite", nota per la sua capacità di espandersi se esposta a un liquido. È ricco di minerali, tra cui silice, magnesio, calcio, sodio, rame, ferro e potassio. Esistono due tipi di argilla bentonitica, a seconda del rapporto tra i principali minerali che contengono: argilla sodio-bentonitica e argilla calcio-bentonite. Hanno caratteristiche simili, con sottili sfumature. L'argilla di bentonite di calcio, è anche il tipo che viene tipicamente preferito per il consumo quando viene utilizzato per scopi di disintossicazione, in quanto è più delicato sullo stomaco.

Le bentoniti di diverso tipo si trovano in diverse località geografiche del mondo, vengono estratte da diverse profondità e sono ottenute in diversi gradi di purezza, granulometria, capacità di adsorbimento e capacità di rigonfiamento (Marchal et al., 1995). La geofagia (l'ingestione di terreni, minerali e rocce da parte dell'uomo) è stata osservata come un comportamento adattativo negli esseri umani e negli animali [1]. Le argille e le terre sono state considerate materiali curativi fin dai tempi antichi. Poiché la geofagia è un'abitudine occasionale degli animali e degli esseri umani, si pensa fisiologicamente che il suolo possa avere alcuni effetti positivi sulla funzione del corpo. 

La bentonite è un silicato di alluminio assorbente. Prende il nome da Fort Benton, nel Wyoming, dove si trovano i suoi più grandi giacimenti. L'altro suo nome, argilla montmorillonite, deriva dalla regione francese di Montmorillon, dove è stata trovata per la prima volta. È stato usato e mangiato dall'antichità fino ai giorni nostri. Se miscelato con acqua, crea una pasta che può essere utilizzata sia esternamente che internamente. In alcune zone, come l'Iran, è stato usato come lavaggio dei capelli da tempo immemorabile. Esiste una letteratura sufficiente per dimostrarne la sicurezza dopo l'assunzione orale cronica [2-6].

La base di molti dei presunti benefici della bentonite è che è altamente adsorbente, il che la fa attrarre particelle caricate positivamente come un magnete, sia quando applicata localmente che quando viene assunta internamente. Le particelle dell'argilla trasportano una carica elettrica negativa. I metalli pesanti  e trasportano una carica positiva e alcune ricerche suggeriscono che la bentonite caricata negativamente è in grado di attaccarsi a queste sostanze e aiutare a rimuoverle dal corpo.

Una delle proprietà meglio studiate della bentonite è la sua capacità di legare ed espellere sostanze inquinanti come i metalli pesanti. La bentonite ha un effetto disintossicante grazie alla sua natura policationica, perché è in grado di legare le tossine caricate negativamente nel tratto gastrointestinale attraverso l'adsorbimento e trasportarle fuori dall'organismo.

Vari studi suggeriscono che la bentonite può ridurre gli effetti delle tossine. [1] Ad esempio, uno studio sui pulcini [2] ha scoperto che la bentonite montmorillonite riduce gli effetti di una tossina. I pulcini che hanno ricevuto un prodotto concentrato di argilla bentonitica hanno avuto effetti meno tossici rispetto a quelli che non hanno ricevuto l'argilla. Un altro studio [3] ha valutato gli effetti della montmorillonite, un tipo di bentonite, sulla riduzione delle tossine nei bambini in Ghana, nell'Africa occidentale. I ricercatori hanno scoperto che i bambini a cui è stato somministrato un prodotto a base di argilla montmorillonite di calcio ogni giorno per due settimane avevano meno segni della tossina nelle urine rispetto ai bambini che non hanno ricevuto questo prodotto.

In uno studio su animali su piccola scala, i ratti hanno consumato acque reflue che contenevano un inquinante. I ricercatori hanno somministrato a una parte dei ratti diverse quantità di argilla bentonitica o un placebo. Coloro che hanno ricevuto più argilla avevano la minor quantità di veleno nei loro corpi dopo 3 settimane.

La tossicità dei metalli, o avvelenamento da metalli, è l'effetto tossico di alcuni metalli in determinate forme e dosi sulla vita. L'avvelenamento da piombo è una condizione medica negli esseri umani e in altri vertebrati causata dall'aumento delle concentrazioni di piombo nel corpo. Il piombo interferisce con una varietà di processi corporei ed è tossico per molti organi e tessuti, tra cui cuore, ossa, intestino, reni e sistemi riproduttivo e nervoso. Nei soggetti di uno studio, la somministrazione di montmorillonite per 100 giorni ha provocato una riduzione delle concentrazioni di piombo nel sangue, nel cervello, nel fegato, nelle ossa, nei reni e nei capelli [23]. La tossicità del rame, chiamata anche avvelenamento da rame, si riferisce alle conseguenze di un eccesso di rame nel corpo. Nei soggetti di uno studio, è stato riscontrato che la biodisponibilità alimentare del Cu può essere ridotta da integratori orali di bentonite [24]. Il cadmio è un metallo estremamente tossico che si trova comunemente nei luoghi di lavoro industriali. L'esposizione della carpa (Carassius auratus) al cadmio alimentare ha causato stress ossidativo, mentre la montmorillonite alimentare ha relativamente invertito il danno ossidativo indotto dal cadmio nel fegato e nei reni [25]. Inoltre, è stato segnalato che la bentonite riduce la citotossicità e la genotossicità indotte dal cadmio nei pesci tilapia del Nilo [26]. In generale, sembra che la bentonite sia un trattamento affidabile per l'avvelenamento da metalli.

La bentonite è stata utilizzata esternamente sulla pelle per molto tempo. L'ortica e altre piante sono le cause più comuni di dermatite allergica da contatto in Europa. La bentonite ha dimostrato di essere efficace nel prevenire o ridurre la dermatite allergica da contatto indotta sperimentalmente [28]. La dermatite irritante e allergica delle mani è considerata un problema difficile da controllare negli individui che non sono in grado di evitare esposizioni causali. È stato dimostrato che l'uso di bentonite in una crema idratante migliora la dermatite cronica della mano nella maggior parte degli individui con dermatite precedentemente non controllata [30]. Per l'eritema da pannolino, che è una delle condizioni della pelle più comuni durante l'infanzia, secondo quanto riferito, la bentonite funziona meglio e più velocemente delle alternative. [32]]. Prima di sottoporsi a cure mediche esterne, si consiglia di consultare il proprio medico di fiducia.  

La bentonite può fungere da barriera al trasferimento di composti organofosforici tossici attraverso la pelle, suggerendo il suo effetto protettivo fisico sulla pelle [33]. Nel caso delle creme solari, è stato riportato che i complessi di inclusione delle creme solari commerciali nelle montmorilloniti mostrano proprietà funzionali ottimizzate come la resistenza all'acqua e l'adesione della pelle, rendendoli un buon substrato in questi tipi di prodotti per la pelle [34]. Inoltre, i filtri solari contenenti una certa quantità di minerale bentonite sono segnalati per essere più efficaci nell'assorbire la più alta percentuale di luce UV rispetto ai filtri solari disponibili in commercio [35].

Sebbene sia stato a lungo utilizzato come detergente ed emolliente per capelli in molte aree, come l'Iran, non esiste un articolo scientifico che ne valuti l'effetto sui capelli. Tuttavia, è stato ora dimostrato che la bentonite aumenta la crescita della lana nelle pecore [37].

Per molto tempo, la bentonite è stata considerata una cura per la diarrea. Nel 1961, la bentonite somministrata per via orale ha dimostrato di trattare una percentuale significativa di tutti i casi con vari fattori causali di diarrea (infezione virale, allergia alimentare, colite spastica, colite mucosa e intossicazione alimentare) [38].

La sindrome dell'intestino irritabile (IBS) è una malattia cronica comune dell'apparato digerente. Può causare attacchi di crampi addominali, gonfiore, diarrea e/o stitichezza. Quando la bentonite (3 g, t.d. per 8 settimane) è stata somministrata a pazienti con sindrome dell'intestino irritabile (IBS), ha influenzato questa sindrome. Sebbene il dolore o il disagio non siano migliorati in modo significativo nella popolazione complessiva dell'IBS trattata con montmorillonite rispetto al placebo, ha modulato le abitudini nell'IBS dominato dalla stitichezza [39]. La montmorillonite, che è stata combinata con lo zinco nella dieta, ha migliorato la crescita, alleviato la diarrea dopo lo svezzamento e migliorato l'integrità della mucosa intestinale e le attività degli enzimi digestivi nel pancreas e nel contenuto dell'intestino tenue dei suini [40].

Sebbene la bentonite possa assorbire molti materiali organici e inorganici nel tratto gastrointestinale, è stato segnalato che non influisce negativamente sul metabolismo minerale [10] e sull'assorbimento dei micronutrienti [41]. La flora intestinale è la complessa comunità di microrganismi che vivono nel tratto digestivo dell'uomo e di altri animali. Questi microrganismi avvantaggiano l'ospite fermentando la fibra in acidi grassi a catena corta e sintetizzando la vitamina B e la vitamina K, oltre a metabolizzare gli acidi biliari, gli steroli e gli xenobiotici [42]. La somministrazione intragastrica di bentonite ai ratti per 28 giorni provoca un'iperproduzione di microflora di lievito del colon [43]. Quindi la bentonite potrebbe supportare l'assorbimento dei nutrienti aumentando l'attività della flora intestinale.

Riferimenti alle fonti 

1° https://link.springer.com/article/10.1007/s10653-016-9903-4
2° https://academic.oup.com/ps/article/96/6/1651/2498817
3. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4183404/ 
4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21800636/ 
5. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12851164
6. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25135766

7. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20607126

8. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/6674289
9. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2547262
10. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8099347
11 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23605531
12 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25990012
13. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26343723
14. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24423730
15. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22069725
16. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22324939
17. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23697800
18. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16159179
19. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19268453
20. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/360833
21. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7070010
22. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2069544
23. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18568297
24. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1541731
25. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20532670
26. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26001163
27. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9222844
28. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7622647
29. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2522756
30. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11685665
31. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25097603
32. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4774071/ 
33. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23518320
34. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18473236
35. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25505763
36. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24507371
37. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1429295
38. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/13719543
39. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15709995
40. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22539019
41. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15205041
42. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24892638
43. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23088139

<ul class="toc"> <li><a href="#link_1_1">Dosaggio di bentonite</a></li> <li><a href="#link_1_2">Effetti bentonite</a></li> <li><a href="#link_1_3">Effetti collaterali bentonite</a></li> <li><a href="#link_1_4">Applicazione di bentonite</a></li> </ul> <h2 id="link_1_1">Dosaggio di bentonite</h2> <p>Se non diversamente prescritto dal medico, iniziare lentamente assumendo una volta al giorno il dosaggio consigliato di bentonite. Se necessario, l'applicazione può essere aumentata gradualmente a 2 volte al giorno, fino ad un massimo di 3 volte al giorno.</p> <h2 id="link_1_1_1">Bentonite MED in polvere</h2> <p>Ingredienti: 100% montmorillonite bentonite</p> <p>Salvo diversamente prescritto dal medico, si può assumere, se necessario, da 1 a 3 volte al giorno 1 cucchiaino leggermente colmo (circa 3G) di polvere di bentonite MED all‘orario dei pasti, in circa 250 ml di acqua: frullare e bere immediatamente.</p> <p>Si può consumare fino ad un massimo di 10 g al giorno.</p> <h2 id="link_1_1_2">Capsule BentonitMED</h2> <p>Ingredienti: 100% montmorillonite bentonite ultrafine in capsule di cellulosa 700 mg.</p> <p>Se non diversamente prescritto dal medico, è possibile assumere 1-3 capsule di BentonitMED da 1 a 3 volte al giorno con circa 250 ml di acqua prima dei pasti. Si può consumare fino ad un massimo di 6 capsule al giorno.</p> <p>BentonitMED - per alleviare il fegato disintossicando il tratto intestinale tramite l’assorbimento di mercurio, piombo, cadmio, alluminio, ammonio e istamina.</p> <h2 id="link_1_1_3">Bentonite MED + psillio</h2> <p>Ingredienti: Miscela in polvere di 50% di montmorillonite bentonite, 50% di polvere di psillio organico indiano</p> <p>Salvo diversamente prescritto dal medico, si può assumere, se necessario, da 1 a 3 volte al giorno 1 cucchiaino leggermente colmo (circa 3G) di polvere bentonite MED + psyllium, all’orario dei pasti: mescolare in circa 250 ml di acqua e bere immediatamente</p> <p>Si può consumare fino ad un massimo di 10 g al giorno.</p> <h2 id="link_1_2">Effetto bentonite</h2> <p>La bentonite ha un effetto disintossicante sull’organismo poichè assorbe determinate sostanze nocive, facilitandone poi l’esplusione. L'effetto speciale sul corpo umano si basa sull'assorbimento di sostanze che entrano in contatto con la bentonite nel tratto gastrointestinale. La bentonite agisce come un filtro e può assorbire una varietà di inquinanti nocivi come: mercurio, piombo, cadmio, alluminio, ammonio e istamina. In questo modo si allevia il carico di lavoro sul fegato e di conseguenza si alleviano anche i sintomi di molte malattie, la cui causa è dovuta alla presenza nel corpo di queste sostanze nocive.</p> <p>Bentonite MED può essere utilizzata quotidianamente come bioregolatore naturale da tutta la famiglia per proteggere la salute e per la prevenzione e l'attenuazione dei sintomi causati dall'esposizione a sostanze inquinanti. Bentonite MED, è un prodotto di medicina naturale derivante dal minerale naturale montmorillonite bentonite il quale ha la capacità di legare a sè nel tratto gastrointestinale gli inquinanti, assorbendoli come una spugna, facilitando l’esplusione naturale dal corpo. Grazie a Bentonite MED l'indigesto carico di sostanze inquinanti viene espulso naturalmente tramite le feci.</p> <p>Attraverso l’assorbimento di: <ul> <li>metalli pesanti (mercurio, piombo, cadmio)</li> <li>alluminio</li> <li>ammonio</li> <li>istamina</li> </ul> BentonitMED allevia il fegato disintossicando il tratto gastrointestinale. La sua pellicola di gel montmorillonite naturale ha un effetto protettivo sulla membrana mucosa del tubo digerente. La bentonite è quindi particolarmente raccomandata per la mucosa sensibile del tratto gastrointestinale</p> <h2 id="link_1_3">Effetti collaterali bentonite</h2> <p>In rari casi, può verificarsi un blocco intestinale se l'assunzione di liquidi è troppo scarsa. Questo effetto è dipendente dal dosaggio e può essere evitato con un'adeguata assunzione di liquidi e una riduzione della dose. In caso di stitichezza, aumentare l'assunzione di liquidi, ridurre il dosaggio e, se necessario, consultare il medico. In rari casi, il psillio può causare gonfiore, dolore addominale o nausea: questo effetto è spesso dipendente dal dosaggio e può essere evitato con un'adeguata assunzione di liquidi e una riduzione della dose. Se si manifesta sensazione di gonfiore, dolore addominale o nausea, aumentare l'assunzione di liquidi, ridurre la dose e, se necessario, consultare il medico.</p> <h2 id="link_1_4">Applicazione di bentonite</h2> <p>La regolarità dell'applicazione ne influenza l'efficacia, le interruzioni possono ridurla. Qui di seguito puoi trovare l'orario giusto per te. Il Dottor Karl Hecht, Dr. med. Dr. med. habil. Prof. di Neurofisiologia em. Professore di Fisiologia Sperimentale e Clinica Patologica dell'Università Charité / Humboldt di Berlino, raccomanda l’assunzione del medicinale ai seguenti orari: 6-8 del mattino, 13 - 15 del pomeriggio, 18 - 20 della sera e alle 22:00, di notte.</p> <p>Bentonite, come maschera facciale è adatta anche per l'uso esterno sulla pelle.</p>